"Nor Surhandak" è il blog del Centro Studi "Hrand Nazariantz". Questa Associazione Culturale ha lo scopo di diffondere e ampliare la Conoscenza dell'opera di Hrand Nazariantz e della cultura letteraria, artistica, musicale del Vicino Oriente Europeo e Asiatico e nei suoi rapporti internazionali e con l'Italia in particolare.

19 aprile 2019

Momik: architetto, scultore e illustratore armeno a cui è dedicata l'onorificenza degli Architetti Armeni

Momik visse tra la fine del XIII e l'inizio del XIV secolo. Sono poche le effettive notizie biografiche sul suo conto. Certamente fu un architetto, scultore e armeno, ed anche illustratore di codici miniati armeni. 

Momik nacque nel villaggio di Ulgur, nella provincia di Vayots Dzor, nella provincia di Syunik. 
Visse con il maestro Yeritsak, che considerava suo nonno.

Si presume che abbia iniziato la sua carriera in Cilicia, nel 1283, illustrando un Vangelo per ordine della regina di Caen, grazie al quale è diventato noto.

Come scultore, Momik è anche noto per i suoi magnifici khachkar, che si trovano principalmente nel complesso monastico di Noravank. Egli raggiunse e detenne una posizione eminente presso la Scuola Gladzor dei Manoscritti Illuminati di Syunik, istituito nella regione di Vayots Dzor con il patrocinio dello storico della famiglia Orbelian, in particolare dello storico Stepanos Orbelian. 

Proprio la famiglia Orbelian fu la principale mentore di Momik e sponsor del suo successo. Anche il suo nome è legato a Stepanos Orbelian. Dopo una sorta di concorso per la scultura di Khachkar a Noravank "Se la pietra si sottomette dalla sua volontà una piccola candela, diamogli in premio il soprannome Momik (piccola candela)"

Dei manoscritti di Momik, solo alcuni sopravvivono, uno principali si trova dei  all'Istituto dei Manoscritti Antichi Matenadaran a  Yerevan.

Dopo la morte di Stepanos Orbelian nel 1305, Momik iniziò a scolpire un khachkar in onore del grande storico, completandolo nel 1306.

Momik fu l'autore delle miniature per il Vangelo, "Deposizione" e "l'Angelo appare alle Pie Donne", creato nel Glazdor nel 1302, progettò la costruzione della chiesa Astvatsatsin nel villaggio di Areni (1321), dei suoi meravigliosi bassorilievi e di un certo numero di khachkars. 

Ha anche progettato e scolpito le decorazioni della famosa chiesa capolavoro di S. Astvatsatsin nel monastero di Noravank in Armenia.

Nessun commento:

Posta un commento

Un referendum popolare potrebbe risolvere la trappola di Amulsar?

Le recenti tensioni pubbliche sull'operazione di Amulsar sono state attribuite a dichiarazioni definite incoerenti da parte delle au...

Etichette