Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2013

dall'Armenia la campagna di sensibilizzazione " No 150 ADM "

Riceviamo da Astghik Harutyunyan e volentieri pubblichiamo

Ciao, come state?
Io sono Astghik dall'Armenia e ho da chiedervi un grande favore, in Armenia con grane "lungimiranza" il governo ha aumentato il prezzo del trasposto pubblico da 100 a 150 AMD (AMD la sigla della nostra valuta nazionale).  Moltissimi giovani si oppongono a questo aumento che definiscono illegittimo. Quindi il mio favore è la seguente: 1) Realizza un poster con la scritta "NO 150 AMD" con il nome della tua città e del paese (esempio "NO 150AMD" da Yerevan, Armenia"), 2) Fai una foto nella quale tieni il poster in mano. Puoi farlo con tuoi amici, colleghi, familiari, dove e con chi vuoi. 3) Invia la foto a me astghik_haruyunyan@yahoo.com o a.harutyunyan@europeancollege.it  Grazie
----Traduzione ---
Ciao!!! how are you??  I am Astghik from Armenia and I have a big big favour from you.  In Armenia, the "smart" government rose the public transport price from 100 AMD to 150 AMD (…

Lettera del Catholicos Karekin II al Sindaco di Bari Michele Emiliano

Con grande gioia, rispetto e senso di pieno ecumenismo pubblichiamo la lettera inviata da Sua Santità Karekin II, Catholicos di tutti gli Armeni inviata il primo luglio 2013 al Sindaco di Bari dott. Michele Emiliano quale testimonianza di affetto nel ricordo dell'innalzamento del Katchkar (Croce di Pietra) avvenuta Bari lo scorso 11 gennaio.  Nei prossimi giorni, Rupen Timurian, rappresentante della Comunità Armena di Bari, porterà, brevi manu, copia della lettera al sindaco Emiliano.  Il messaggio di affetto inviato da Sua Santità il Karekin II prosegue l'ampio e fruttuoso percorso di amicizia, vicinanza e solidarietà instauratosi tra Comunità Armena di Bari e Comune di Bari che ha visto, quale tappa fondamentale, la visita ufficiale dell'Ambasciatore della Repubblica d'Armenia in Italia S.E. dott. Sargis Ghzaryan, svoltasi con sentimenti di cordialità e vicinanza nello scorso mese di giugno.

Posizione Ufficiale del Centro Studi Hrand Nazariantz sul caso di Alma Shalabayeva

Vicenda Alma Shalabayeva: Posizione Ufficiale del Centro Studi Hrand Nazariantz

 In questi giorni è veramente difficile avere il pur minimo orgoglio di essere italiani.
Una mamma, Alma Shalabayeva, moglie del dissidente kazhako Mukhtar Ablyazov, fuggito a Londra dal suo paese, è stata sequestrata dalla polizia italiana con la sua bambina, da ben 40 agenti in assetto antiterrorismo e vergognosamente consegnata a emissari della dittatura kazaka, che l'hanno poi caricata su un aereo privato e riportata in Kazakhstan. Lo scopo è chiarissimo; ricattare il marito o addirittura indurlo a tornare in Kazakhstan per poi arrestarlo e fargli fare la fine che fanno i dissidenti nelle dittature.
Perchè è successo questo, in una democrazia europea, in un paese ( che ora ben si merita il minuscolo) che ha accolto e accoglie rifugiati e perseguitati? Il ministro degli interni dice di non saperne niente, Niente ne sapeva quello degli esteri e nulla il presidente del consiglio. Quindi questi signori…