Il Centro Studi "Hrand Nazariantz"

è un'Associazione Culturale. Ha lo scopo di diffondere e ampliare la Conoscenza dell'opera di Hrand Nazariantz e della cultura letteraria, artistica, musicale del Vicino Oriente Europeo e Asiatico.

18 aprile 2019

Ashot Grigoryan ha ricevuto la Medaglia d'Oro "Architect Moment" dal Comitato per lo Sviluppo urbano della Repubblica Armena


Vahagn Vermishyan, presidente Urban Development Committee della Repubblica di Armenia ha assegnato la Medaglia d'Oro "Architect Moment" al famoso architetto, dottore in architettura, professore associato Ashot Grigoryan.

saggio sulle abitaziona pianta circolare in Italia e in Armenia

Ashot Grigoryan è stato fondatore nel 1990 del National museum-institute of architecture after Alexander Tamanyan dirigendolo fino al 2016. 
Attualmente il prof. Grigoryan ricopre l'incarico di segretario scientifico dello stesso museo. 
Tra le numerose pubblicazioni del prof. Grigoryan ricordiamo:

- "I paralleli Italo-Armeni nell'Architettura delle case abitabili a pianta circolare", con particolare riferimento ai trulli di Alberobello in Puglia.

- "Léon Gurekian Architect", catalogo della mostra tenuta a Yeravan nel 2015.

- "The Pallians: A Treasure Garden of Armenian Nation" del 2017. Un corposo studio sulla famosa famiglia Balian architetti armeni alla corte dei sultani di Costantinopoli.

tra gli altri scritti ricordiamo in lingua armena: 

-"Pensiero simbolico nell'architettura armena", Yerevan, 2005 
- il manuale di "Istruzione professionale", Yerevan 2007,
- "La mia casa è una parte della natura", Yerevan 2011,
-"Composizioni antropogeniche", Yerevan  2012,



volume sugli architetti Balian di Costantinopoli

Abbiamo incontrato con piacere il prof. Grigoryan, sia a Yerevan che a Bari. Nella nostra città egli è stato progettista e realizzatore dello splendido Khachkar posto sul lungomare di Bari, simbolo della sofferenza e della rinascita del popolo armeno, che ammiriamo ormai frequentemente, sia dal vivo che in molte fotografie che riguardano la presenza armena a Bari. 
Ad questo splendido monumento si aggiunge anche un progetto non ancora realizzato per un monumento funebre al nostro poeta Hrand Nazariantz.

Una delegazione di Giudici Italiani incontra il Supremo Consiglio di Giustizia della Repubblica di Armenia


Nei giorni 15 e 16 aprile scorsi una delegazione di giudici e funzionari italiani del Ministero della Giustizia che si è recata in visita in Armenia per due giorni nell'ambito della cooperazione con le omologhe istituzioni locali, nel quadro dell'accordo di partenariato globale ed esteso Repubblica di Armenia e Unione Europea.
Il sistema giudiziario è regolato dalla dottrina della separazione dei poteri, la magistratura esercita il potere giudiziario separatamente dal potere legislativo del parlamento e dal potere esecutivo del primo ministro. 
Secondo la Costituzione Armena, l'intero sistema presenta una struttura gerarchica che trova la sua chiave di volta nel Բարձրագույն դատական խորհուրդը (Supremo Consiglio di Giustizia o  per dirla all'italiana Consiglio Superiore della Magistratura). La delegazione italiana guidata da S.E. l'Ambasciatore Vincenzo Del Monaco ha incontrato il Presidente Gaghik Haroutunyan e alcuni membri del Supremo Consiglio. 
il presidente Gaghik Haroutunyan
Ad uso dei pochi che non ne conoscessero la figura  ricordiamo che Gaghik Haroutunyan, è nato a Geghashen nel Kotayk nel 1948, fu vice presidente della Repubblica  per alcuni mesi sotto la presidenza di Levon Ter-Petrosyan, fu anche Primo Ministro tra il Dicembre 1991 - Luglio 1992. In seguito membro di alcune fra le più prestigiose istituzioni giudiziari internazionali tra cui la Commissione di Venezia, presieduta dal  giurista barese Gianni Buquicchio. Dopo aver presieduto la Corte Costituzionale Armena Haroutunyan, è passato alla presidente del Supremo Consiglio di Giustizia.

Accogliendo gli ospiti, il Presidente del Consiglio Supremo ha ringraziato per la visita e ha attribuito particolare importanza al ruolo dell'ambasciatore Vincenzo Del Monaco nello sviluppo degli stretti legami tra le autorità giudiziarie dei due paesi. Ha ribadito l'esistenza e la positività dei contatti attivi con la scuola legale italiana e si è detto felice che tali rilazioni possano oggi essere stabilite relazioni ufficialmente anche  ai più alti livelli tra dei due paesi. 

Harutyunyan ha illustrato agli ospiti il nuovo assetto e le competenze che la Costituzione Armena   conferisce all'organo da lui presieduto, ha presentato le attività del Consiglio e la portata dei poteri, gli approcci sviluppati dal Consiglio per l'attuazione delle riforme sistemiche. Ha parlato dell'introduzione di procedure di gestione informatica della macchina giudiziaria armena, della giustizia digitale, della digitalizzazione degli archivi, della riduzione dei costi processuali, delle priorità strategiche e della soluzione delle criticità.

S. E. l'Ambasciatore Vincenzo Del Monaco ha ringraziato il Consiglio per l'incontro concesso alla delegazione, e per aver trovato il modo e il tempo di accogliere i giudici che la componevano. L'ambasciatore, dal canto suo, ha ribadito come sia in atto uno scambio di esperienze tra l'Italia e l'Armenia, e quanto incontri come questo siano occasione per riflettere sui sistemi giudiziari dei due paesi.

17 aprile 2019

24 aprile 2019 Commemorazione del Genocidio Armeno a Bari

24 aprile 2019 ore 12,00 
Commemorazione Genocidio Armeno a Bari


L’ Associazione Armeni Apuliacomunica ai propri associati e sostenitori che il giorno 24 aprile 2019 alle ore 12,00 presso il Khachkar di Baristele armena, posta sul piazzale Cristoforo Colombo (nelle vicinanze dell’autorità portuale) a Bari, si terrà la Commemorazione annuale del Genocidio del Popolo Armeno
Durante la cerimonia saranno ascoltate alcune testimonianze dei discendenti dei profughi armeni giunti a Bari negli anni Venti, recitate poesie e preghiere

Tutti i partecipanti sono invitati a portare una rosa da deporre ai piedi della stele. 

Per info:

"Associazione Armeni Apulia"

Ashot Grigoryan ha ricevuto la Medaglia d'Oro "Architect Moment" dal Comitato per lo Sviluppo urbano della Repubblica Armena

Vahagn Vermishyan , presidente Urban Development Committee  della Repubblica di Armenia  ha assegnato la Medaglia d'Oro "Archi...