Il Centro Studi "Hrand Nazariantz"

è un'Associazione Culturale. Ha lo scopo di diffondere e ampliare la Conoscenza dell'opera di Hrand Nazariantz e della cultura letteraria, artistica, musicale del Vicino Oriente Europeo e Asiatico.

20 aprile 2019

Associazione Armeni Apulia piange l'amico prof. Domenico D'Oria

Il prof. Domenico D'Oria durante la serata di Omaggio a Charles Aznavour
lo scorso 30 Novembre 2018

Tutti i soci dell'Associazione Armeni Apulia, presieduta da Rupen Timurian, si stringono alla famiglia del prof. Domenico D'Oria e all' Alliance Française Bari

Dell'amico Mimmo D'Oria - come a lui stesso è piaciuto recentemente definirsi - ricordiamo con particolare affetto e stima la rara figura di intellettuale scevro da particolarismi, ma carismatico ed elegante, capace di aggregare coloro che coltivano Amore per l'arte e la cultura. 

Abbiamo avuto modo di sperimentare, purtroppo per l'ultima volta, queste Virtù lo scorso 30 novembre in occasione della serata di omaggio a Charles Aznavour, evento nel quale il prof. D'Oria volle accanto a sé gli Armeni di Bari e in modo particolare il nostro Presidente Rupen Timurian.

19 aprile 2019

Momik: architetto, scultore e illustratore armeno a cui è dedicata l'onorificenza degli Architetti Armeni

Momik visse tra la fine del XIII e l'inizio del XIV secolo. Sono poche le effettive notizie biografiche sul suo conto. Certamente fu un architetto, scultore e armeno, ed anche illustratore di codici miniati armeni. 

Momik nacque nel villaggio di Ulgur, nella provincia di Vayots Dzor, nella provincia di Syunik. 
Visse con il maestro Yeritsak, che considerava suo nonno.

Si presume che abbia iniziato la sua carriera in Cilicia, nel 1283, illustrando un Vangelo per ordine della regina di Caen, grazie al quale è diventato noto.

Come scultore, Momik è anche noto per i suoi magnifici khachkar, che si trovano principalmente nel complesso monastico di Noravank. Egli raggiunse e detenne una posizione eminente presso la Scuola Gladzor dei Manoscritti Illuminati di Syunik, istituito nella regione di Vayots Dzor con il patrocinio dello storico della famiglia Orbelian, in particolare dello storico Stepanos Orbelian. 

Proprio la famiglia Orbelian fu la principale mentore di Momik e sponsor del suo successo. Anche il suo nome è legato a Stepanos Orbelian. Dopo una sorta di concorso per la scultura di Khachkar a Noravank "Se la pietra si sottomette dalla sua volontà una piccola candela, diamogli in premio il soprannome Momik (piccola candela)"

Dei manoscritti di Momik, solo alcuni sopravvivono, uno principali si trova dei  all'Istituto dei Manoscritti Antichi Matenadaran a  Yerevan.

Dopo la morte di Stepanos Orbelian nel 1305, Momik iniziò a scolpire un khachkar in onore del grande storico, completandolo nel 1306.

Momik fu l'autore delle miniature per il Vangelo, "Deposizione" e "l'Angelo appare alle Pie Donne", creato nel Glazdor nel 1302, progettò la costruzione della chiesa Astvatsatsin nel villaggio di Areni (1321), dei suoi meravigliosi bassorilievi e di un certo numero di khachkars. 

Ha anche progettato e scolpito le decorazioni della famosa chiesa capolavoro di S. Astvatsatsin nel monastero di Noravank in Armenia.

18 aprile 2019

Ashot Grigoryan recived Golden Medal "Architect Momik" from the Committee for Urban Development of the Republic of Armenia


The president of the Urban Development Committee of the Republic of Armenia, Vahagn Vermishyan, awarded the "Architect Momik" Gold Medal to the famous architect, doctor of architecture, associate professor Ashot Grigoryan.

essay about the houses with a circular plan in Italy and in Armenia

Ashot Grigoryan was the founder, in 1990, of the National museum-institute of architecture after Alexander Tamanyan and he directed its until 2016.
Currently the prof. Grigoryan holds the position of scientific secretary of the same museum.


We could remember, among the publications by prof. Grigoryan :


- "I paralleli Italo-Armeni nell'Architettura delle case abitabili a pianta circolare", with particular reference to the Trulli of Alberobello in Puglia.

- "Léon Gurekian Architect", catalog of the exhibition held in Yerevan in 2015.

- "The Pallians: A Treasure Garden of Armenian Nation" in 2017. A great study about the famous Balian family, who were Armenian architects at the court of the Sultans of Constantinople.

We remember also other essays we remember in Armenian:



- "Symbolic thought in Armenian architecture", published in Yerevan in 2005.

- the "Professional Education" manual, published in Yerevan in 2007.

- "My home is a part of nature", published in Yerevan in 2011.

- "Anthropogenic compositions", published in Yerevan in 2012.

volume sugli architetti Balian di Costantinopoli

We met with great pleasure the prof. Grigoryan, both in Yerevan and in Bari.

In our city he was the designer and creator of the splendid Khachkar near the Bari waterfront. This monument is the symbol of the suffering and rebirth of the Armenian people. Thanks to this work, thousands of people can often admire the history of the Armenian people and find out about the Armenian presence in Bari and in Apulia region.

To this wondrous monument he also added a project - not yet realized due to lack of funds - for a funeral monument worthy of our great poet Hrand Nazariantz.

Associazione Armeni Apulia piange l'amico prof. Domenico D'Oria

Il prof. Domenico D'Oria durante la serata di Omaggio a Charles Aznavour lo scorso 30 Novembre 2018 Tutti i soci dell' Assoc...