Passa ai contenuti principali

A Novant'anni dalla Nascita si inaugura a Bari il Giardino Pasquale Sorrenti

preparativi per l'inaugurazione del Giardino Pasquale Sorrenti. Foto di Pierluigi Sorrenti
di Carlo Coppola 

Alle 17.30 di oggi 27 settembre 2017 l'Amministrazione Comunale di Bari dedicherà a Pasquale Sorrenti, poeta, erudito, libraio di Bari un giardino a pochi a metà strada tra la Basilica di San Nicola e il Monumento Armeno. 
Abbiamo sperato che non gli si dedicasse la solita strada in uno dei quartieri periferici della città, ma una piazza o un giardino che potesse essere un luogo di incontro, è così è stato. 
Tra tutte le attività che ha svolto, tutte molto preziose, Pasquale Sorrenti è stato sopratutto in grado di far incontrare le persone, far conoscere, a tanti che avevano dimenticato, i nomi e le cose della città di Bari, e della Puglia. 
Ciò che ha realizzato, lo ha fatto sempre dialogando con tutti, sia con la cultura popolare che con i nomi altisonanti dell'Università. Tanti illustri docenti, talvolta alcuni Baroni dell'Università di Bari, si vantavano di conoscerlo o di averlo conosciuto, addirittura di avergli voluto bene, o solo di essere passati dalla sua libreria e di avervi incontrato qualche personaggio della Bari che non esiste più. Il primo suo volume compiuto risaliva al 1957 ed era un Repertorio bibliografico degli scrittori pugliesi contemporanei con prefazione di Saverio La Sorsa. La sua figura per anni fu legata non a caso a quella di La Sorsa, e in seguito ai Poeti della Via, un cenacolo poetico che comprendeva personalità di varia estrazione culturale che si riunivano al nostro poeta Hrand Nazariantz e allo stesso Sorrenti. Tra questi poeti ricordiamo la Peppino Santoro, Mariella Angeloro e Mariagela Sinisi, Daniele Mastrini. Suo grande amico ed estimatore è stato Giorgio Saponaro, mai abbastanza lodato intellettuale barese.
Grande interesse e merito di Sorrenti fu quello di mettere a fuoco e ricercare notizie sugli artisti che avevano percorso in lungo e in largo la Puglia soprattuto dal Quattrocento al Settecento. Molti dati su pittori, o musicisti pugliesi li abbiamo grazie alle sue ricerche che, se mancano in tanti casi di un sofisticato impianto scientifico-scritturale - secondo i parametri accademici - sono in altrettanti casi l'unica testimonianza di un percorso bio-bibliografico. La cultura barese deve tanto a Pasquale Sorrenti. Peccato averlo valorizzato solo post mortem, se si fosse fatto in precedenza, il ricco archivio di appunti, spunti e notizie che Sorrenti custodiva sarebbe potuto essere oggetto di studio e prezioso tesoro per la comunità scientifica. 
Ai figli Pierluigi e Giovanna e a tutti coloro che si sono battuti per l'ottenimento del Giardino Pasquale Sorrenti e all'Amministrazione Comunale vanno i nostri più sinceri ringraziamenti.

Post popolari in questo blog

Nominati i Ministri del Governo Pashinyan Bis

Il Presidente della Repubblica di Armenia Armen Sarkissian ha firmato i decreti di nomina di 12 Ministri che comporranno il Governo Pashinyan Bis
L'emanazione di tali decreti è avvenuta conformità con l'Articolo 150 della Costituzione della Repubblica di Armenia.
Arayik Harutyunyan, Ministro dell'Istruzione e della Scienza  Suren Papikian, Ministro per l'Amministrazione e lo Sviluppo del Territorio. Davit Tonoyan, Ministro della Difesa. Zaruhi Batoyan, Ministro del lavoro e degli affari sociali. Artak Zeynalyan, Ministro della Giustizia. Arsen Torosyan, Ministro della Salute. Atom Janjugkazyan, Ministro delle finanze. Tigran Khachatryan, Ministro dello Sviluppo Economico e degli Investimenti Hakob Arshakyan,Ministro dei Trasporti, Comunicazione e tecnologie informatiche Felix Tsolakyan, Ministro delle Emergenze. Erik Grigoryan, Ministro della Protezione della natura. Zohrab Mnatsakanyan, Ministro degli Affari Esteri.


Novità assoluta di questo Governo è Zaruhi Botoyan, nominata Min…

Aleksanyan e Aroyan soprano Armene in "Simon Boccanegra" al Petruzzelli

Le soprano Liana Aleksanyan e Natalie Aroyan interpreteranno il ruolo di Amelia nel "Simon Boccanegra" di Giuseppe Verdi che sarà in scena al Teatro Petruzzelli di Bari dal 27 gennaio al 06 febbraio 2019.  La Comunità Armena di Bari e della Puglia plaude alla notizia della presenza di due soprano di origine armene protagoniste nel Politeama barese.  L'incontro previsto tra la Comunità Armena di Bari e le due cantanti sarà un modo per ricordare la millenaria presenza armena sul territorio cittadino e regionale, confrontare esperienze diasporiche antiche e contemporanee, evidenziare due eccellenze artistiche provenienti dall'Hayastan che contribuiscono a portare alto il nome della Patria nel mondo.

"Amore" una poesia di Mannig Berberian

Non chiedermi perché ti amo.
Il modo in cui ti amo
è la via del giglio dei boschi
innamorato dell'usignolo.


So solo,
se non avessi le tue braccia
come universo che circonda il mio corpo gracile,
Dovrei morire come uno schiavo abbandonato ...

E so adesso,
Se le tue mani non mi sollevassero la testa anelante,
E i tuoi baci non fossero ghirlande
alla mia fronte dolorante, 
seccherei sicuramente
e morrei come una foglia soffiata dal vento ...

Alla scoperta di compositori Armeni contemporanei: Haig Zacharian

Oggi desideriamo iniziare una nuova rubrica dedicata alla scoperta di compositori di musica armena contemporanei. Abbiamo deciso di iniziare partendo dal prof. M° Haig Zacharian, armeno dell'Albania classe 1952 e per il quale abbiamo voluto creare almeno in bozza un profilo wikipedia da cui traiamo le seguenti informazioni: 
Haig Zacharian (in armeno Հայկ Զախարյան; Durazzo, 8 maggio1952) è un compositore, musicista e docentealbanese di origini armene.
Haig Zacharian è nato a Durazzo l'8 maggio 1952 in una famiglia di origine armena. Ha iniziato a insegnare pianoforte e teoria musicale nella scuola elementare della sua città natale. Dal 1969 al 1973 ha frequentato gli studi presso la High School of Arts di Tirana (oggi l'Università delle Arti) nella classe di composizione con il Prof. Tonin Harapi. Dopo la laurea ha lavorato come direttore artistico di ensemble amatoriali in H/C Fierza, Tropoja (1973-1977). [1]Tornò a Durazzo nel 1977, dove continuò a lavorare con ensemble a…

Manifesto degli intellettuali Armeni e Turchi: NOI FACCIAMO UN SOGNO, INSIEME

Il Centro Studi Hrand Nazariantz di Bari ha deciso di aderire al Manifesto Culturale degli Intellettuali Armeni e Turchi proposto fra gli altri daRobert Guédiguian, Gerard Malkassian eSerra Yılmaz:

NOI FACCIAMO UN SOGNO, INSIEME.
Noi, firmatari di questo testo, facciamo il sogno comune che un’era di pace tra gli Armeni e i Turchi si apra, nel rispetto della storia e di ciascuno dei nostri popoli.
Troppo a lungo la cultura politica della Repubblica di Turchia ha voluto proteggere un crimine fondativo, sbarrando l’accesso al passato e con ciò stesso impedendo che si costruisse uno stato di diritto duraturo. Ma nessuno ha in suo potere di cancellare l’avvenimento mostruoso che ha avuto luogo nel 1915, né le sue conseguenze.  Da una decina d’anni, emerge un forte impegno da parte di molti, in molti ambiti: la ricerca accademica, le manifestazioni culturali, il restauro dei monumenti, la ricerca individuale delle origini da parte delle persone, gli incontri commemorativi nello spazio pubblico…

Eletti i Presidenti delle Commissioni Parlamentari Armene

L'on. Mkhitar Hayrapetyan, membro dell'Assemblea Nazionale della Repubblica di Armenia, già Ministro della Diaspora della Repubblica di Armenia, è stato eletto presidente della Commissione Permanente dell'Assemblea Nazionale Armena per la Scienza, l'Istruzione, la Cultura, la Diaspora, la Gioventù e lo Sport.

Hanno partecipato al voto 129 deputati. Hayrapetyan è risultato eletto con 116 voti a favore e 11 voti contrari, due voti sono risultati non validi. Ci congratuliamo con l'on. Mkhitar Hayrapetyan l'importante ruolo istituzionale ricoperto.
Mkhitar Hayrapetyan non è l'unico ex Ministro eletto a capo delle Commissioni Parlamentari:

L'ex Ministro del lavoro e degli affari sociali, on. Mane Tandilian (coalizione "Armenia Luminosa") una delle due donne del primo governo Pashinyan è stata eletta alla presidenza della Commissione permanente per gli affari finanziari e di bilancio.
Nella giornata di ieri il parlamento armeno ha anche eletto i Presiden…

Tigran Avinyan e Mher Grigoryan nominati Vice Primi Ministri

In data odierna il Presidente della Repubblica di Armena Armen Sarkissian, su proposta del Primo Ministro, ha conferito l'incarico di Vice Primo Ministro ai Vice Primi Ministri uscentiTigran Avinyan e Mher Grigoryan.  Entrambe le nomine sono avvenute in conformità con l'articolo 150 della Costituzione della Repubblica di Armenia.

La riforma dei dicasteri armeni: alcune riflessioni

Oggi, che la gente ripone assoluta fiduciosa nelle decisioni del Primo Ministro e nella sua squadra è naturale che sia il Primo Ministro a determinare le principali scelte per lo sviluppo del paese. 
Ad ammetterlo è l'ex Ministro della Diaspora Hranush Hakobyan in un'intervista al quotidiano «Զարթոնք» in Libano. Nella medesima sede la Hakobyan ha anche espresso la propria volontà di domandare al premier Pashinyan di non chiudere il Ministero da lei fondato.
Dal canto nostro abbiamo una serie di proposte da suggerire al Primo Ministro Nikol Pashinyan prima di tutto la creazione di un Ministero per gliAffari Interni il cui capo delegato abbia anche la delega di vicepremier e che si occupi anche delle riforma protezione civile, abbia le deleghe all'ordine pubblico interno, con funzioni di Capo della Polizia. 
Suggeriamo, inoltre, la creazione di un Ministero delle Attività culturali che abbracci vari campi del sapere tra cui: la ricerca scientifica e innovazione tecnologia, le a…

Storico incontro tra Armenia e Azerbaigian a Bruxelles

Il 16 gennaio, con la mediazione e la partecipazione dei Co-Presidenti del gruppo di Minsk dell'OSCE Igor Popov, Stéphane Visconti e Andrew Schofer, si è svolto un incontro tra il Ministro degli Esteri della Repubblica di Armenia Zohrab Mnatsakanyan,  e Elmar Mammadyarov, Ministro degli Esteri dell'Azerbaigian. Anche Andrzej Kasprzyk, il Rappresentante personale del Presidente in esercizio dell'OSCE, ha partecipato all'incontro.
Gli interlocutori hanno avuto uno scambio definito "utile e costruttivo, che mira anche a stabilire una maggiore comprensione reciproca e fiducia reciproca".
Durante l'incontro, durato poco più di quattro ore, gli interlocutori hanno toccato una vasta gamma di questioni relative al processo di pace, tra cui la preparazione di popolazioni per la pace, la sicurezza e lo sviluppo economico sostenibile.
Le nuove date per il prossimo incontro non sono ancora state confermate, tuttavia, i Ministri degli Esteri hanno convenuto di proseguire…

Lena Nazaryan, Alen Simonyan e Vahe Enfiajyan eletti vicepresidente del parlamento Armeno

Si è concluso questa mattina il voto sull'elezione dei Vicepresidenti del Parlamento Armeno . In base alle votazioni Alen Simonyan e Lena Nazaryan della coalizione "Il mio passo" del governo sono stati eletti Vicepresidenti del Parlamento.
Ricordiamo che Lena Nazaryan ha lo stesso nome della moglie del nostro poeta Hrand Nazariantz, anche se non risultano essere parenti. 124 deputati hanno votato a favore della candidatura di Lena Nazaryan, mentre tre hanno votato contro. 109 deputati hanno votato a favore della candidatura di Alen Simonyan, con 20 contrari. 130 su 132 parlamentari hanno partecipato al voto. Vahe Enfiajyan del partito di opposizione "Armenia Prospera" è stato eletto terzo vice presidente del parlamento. Secondo la Costituzione armena vigente il terzo vicepresidente deve essere un rappresentante delle opposizioni. Il partito "Armenia Luminosa" aveva proposto la candidatura di Mane Tandilyan, ex Ministro del Lavoro e degli Affari Sociali per la…