martedì 18 luglio 2017

auguri a Kevork Képénékian nuovo sindaco di Lyon




Il Centro Studi Hrand Nazariantz di Bari 

esprime il proprio compiacimento per l'elezione 

a Sindaco di LIONE di 

Georges Képénékian

Kevork Képénékian neo sindaco di Lione
Come evidenzia il cognome il neosindaco è di chiara origine Armena. Nessuna sorpresa in realtà poiché Képénékian era, dal 2014, il vice del suo predecessore, Gérard Collomb, nominato negli scorsi mesi Ministro degli Interni all'interno del primo governo presieduto da Édouard Philippe. 
Questa elezione - come si apprende dal «Nouvelles armenie Magazine» - giunge a coronamento di una sfolgorante carriera. Kevork come è noto nella comunità armena locale è un nipote del Genocidio, in una delle tante famiglie armene francesi la cui storia esemplare fu raccontata favolisticamente da Ashot Malakian ovvero Henri Verneuil nel suo Mayrig. 
Brillante allievo del prof. Pierre Marion, pioniere del cuore artificiale, Képénékian, si specializzò poi in urologia e diventò in seguito primario del servizio di urologia dell'Ospedale di Saint Joseph-Saint Luc ruolo ricoperto fino a qualche anno fa. 
Insieme al suo amore per la medicina il neo sindaco di Lione si è impegnato nel riconoscimento del Genocidio Armeno e per la memoria e la cultura del popolo da cui discendeva la propria famiglia. Per svolgere al meglio questo importante compito ha trovato posto nelle fila del partito socialista nelle quali dal 2008 è stato letto nel Consiglio Comunale di Lione. Ha ricoperto incarichi di assessore alla Cultura e ai grandi eventi, e ai diritti dei cittadini. Sposato con una collega medico, padre di tre figli, Kevork Képénékian compirà 68 anni, tra meno di un mese, il 3 agosto.