sabato 23 gennaio 2016

Con Anna Kasyan per l'uscita del film "L'abbiamo fatta grossa"

Locandina del Film
"L'abbiamo fatta Grossa" di Carlo Verdone

Anna Kasyan, attrice e soprano, georgiana di origine armena è la protagonista femminile del nuovo film di Carlo Verdone intitolato "L'abbiamo fatta grossa" che uscirà nelle sale italiane il 28 gennaio 2016.
Come sappiamo Verdone e suo padre, il critico e docente universitario di Storia del Cinema Mario Verdone, sono stati da sempre legati alla causa armena.
La comunità armena nel 2013 ha avuto l'opportunità di incontrare e conoscere Anna Kasyan, protagonista del "Così fan tutte" al Teatro Petruzzelli di Bari.
Contattata da Carlo Coppola, segretario del Centro Studi Hrand Nazariantz di Bari, l'artista si era mostrata dimostrata immediatamente disponibile all'incontro con la comunità e così un sabato sera scaturì l'incontro di cui ci resta un video amatoriale:



Anna Kasyan proviene da una famiglia di artisti, Ovanes Kasyan (Kassian), artista emerito di Georgia, è stato un celebre interprete del clarinetto e del duduk. Egli ha giocato un ruolo fondamentale nello sviluppo artistico del duduk in Georgia, così come nelle regioni del Caucaso. 

Rappresentanza della Comunità Armena di Bari
con Anna Kasyan nel 2013 davanti al
Katchkar di Bari

Ovanes Kasyan è stato fondare della scuola di duduk per i giovani allievi appassionati di quest'arte a Tbilisi. Era al tempo stesso il direttore artistico dell'ensemble "Sayat Nova". Sotto la sua direzione, l'ensemble ha partecipato a numerose manifestazioni culturali nazionali e internazionali.
Tutto ciò gli permise di riscoprire e trasmettere l'opera del grande Sayat Nova. Sayat Nova fu assassinato dall'esercito dell'Agha Mohammed Khan. Anche la vita del padre di Anna, Ovanes Kasyan, è stata bruscamente interrotta da un assassinio. 
Una singolare coincidenza con la vita dell'artista a cui Oghos Kasyan ha contribuito per tutta la vita a rendere testimonianza e giusta memoria.. 
La madre di Anna, Lili Lasarev, è pianista, e celebre didattica del pianoforte. Anche le due sorelle maggiori di Anna sono musiciste: Susanna è musicologa e pianista; Ianna è violinista e direttore d'orchestra.
Fin dall'infanzia, Anna Kasyan partecipa alle serate musicali, nel salotto cultuale della casa paterna, partecipare alle serate "dai Kasyan", era considerato un privilegio e vi si potevano incontrare le celebrità dell'epoca e ascoltare i repertori classico e folklorico. In più di un'occasione pare che abbia anche cercato di suonare il celebre duduk paterno dimostrando un naturale talento. Ma il duduk è strumento ancor oggi inibito dalla tradizione alle donne e pare che Oghos le abbia inibito di suonarlo.