domenica 27 luglio 2014

a Mikayel Ohanjanyan il Premio Fondazione Henraux 2014


Il Centro Studi Hrand Nazariantz di Bari è molto lieto di salutare l'amico scultore armeno Mikayel Ohanjanyan vincitore della seconda edizione del Premio Fondazione Henraux per la scultura in marmo. 
                L'opera vincitrice si intitola "Materialità dell'invisibile". 
Al secondo posto Francesca Pasquali con "Frappa", mentre al terzo, ex aequo, premiati Filippo Ciavoli Cortelli e Massimiliano Pelletti, rispettivamente con le opere "Corallo" e "Back To Basic". 
Le quattro opere dall'1 al 31 agosto saranno esposte al pubblico nei Giardini della Versiliana di Marina di Pietrasanta.
Mikayel Ohanjanyan è nato a Yerevan, Armenia nel 1976, ha frequentato il Liceo delle Belle Arti 1991-2001 e poi l'Accademia di Belle Arti. Nel 2001 si trasferisce in Italia, iscrivendosi presso l'Accademia di Belle Arti di Firenze, città dove vive e lavora da allora.


In ogni progetto di elaborazione plastica in cui è coinvolto Mikayel Ohanjanyan, troviamo sempre il tentativo di incarnare ineffabilità.
La sua scultura coinvolge e attiva gli opposti: rigorosa esattezza contro forme d'ombra, in una spazialità assai trasparente, dove la sostanza degrada in una luce senza linee di confine fino a mostrarsi invisibile nelle cose reali, che rivelano modificazioni impalpabile solo nel momento in cui se ne riesce a scovare e percepire il senso....
liberamente tratto da Toni Toniato (Art Historian and Critic)

Materialità dell'invisibile opera di Mikayel Ohanjanyan

  
Ricordiamo inoltre che lo scultore Ohanjanyan è Membro della The Royal British Sociaty of Sculptors, London Association Art for the World Europa, Milano scatolabianca, Milano UNESCO International Association of Plastic Arts International Cultural Organisation ‘ARIANESSOR’, Paris Permanent membership at the Artist’s Union of Armenia.

Le sue opere sono esposte presso il Pontificio Collegio S. Roberto Bellarmino del Vaticano (Roma), Light Art Collection di Targetti, il Museo Microcolection (Italia), la raccolta di Comune di Neustadt an der Weinstrasse (Germania), il Museo del Centro Dantesco di Ravenna (Italia), Museo d'Arte Contemporanea di Pavia (Italia), tra i collezionisti privati ​​in Armenia, Italia, Germania, Canada, Paesi Bassi, Belgio e Stati Uniti.

Per saperne di più sull'attività e l'opera di Mikayel Ohanjanyan, citato anche nel volume Presenza Armena in Italia (1915-2000) di Agopik Manoukian, vi rimandiamo alle sue info:
Mikayel Ohanjanyan
Via Giusti 6, 50066 Reggello (FI), Italy
www.mikayelohanjanyan.com
mail@mikayelohanjanyan.com
+39 349 0536467