giovedì 27 marzo 2014

Incendio della Chiesa di San Giorgio Martire a Bari

Le foto qui riportate sono di Sergio Chiaffarata che ringraziamo per la gentile concessione





Con Grande dolore a nome degli Amici della Comunità di Bari comunico che un grave incendio ha semi-distrutto la Chiesa di San Giorgio Martire a Bari. L'origine di questa, chiesa attribuita secondo alcune fonti alla presenza armena nella nostra città, resta incerta. Studi recenti, a partire dagli anni Sessanta, hanno dimostrato la scarsa possibilità di ricondurre ad origini armene questo sito, riconducendo ad altre zone rurali della Bari Medievale e al suo entroterra la presenza armena. Tale presenza è testimoniata ad esempio dal Codice Diplomatico Barese, e da altri documenti coevi. Si vedano ad esempio studi di Raffaele Licinio, Franco Porsia, Carlo e Franco Dell'Aquila e i numerosi interventi di indagine e pubblicistica più recente di Sergio Chiaffarata.

La perdita di un bene dal valore inestimabile come questo è  devastante per l'intero popolo barese, che come spesso capita in Italia di recente, ignora la Sua storia, più volte la denigra o la disprezza. Altre volte tale storia con le sue testimonianze finisce tra le grinfie e le pastoie di una burocrazia dei beni culturali che si arrovella tra il pubblico e il privato, cercando una via di uscita che non si trova se non con pesanti imbonimenti o prese di posizione dure al limite delle scontro.

Nella sua Visita Pastorale del 28 settembre 2013 a Bari  il responsabile spirituale della Chiesa Armena Apostolica d’Italia Padre Tovma Khachatryan aveva visitato la Chiesa Rupestre di San Giorgio, nella data in cui la Chiesa Armena ricorda la memoria liturgica del Santo. 

Nella medesima occasione, il rev.mo Hayr Tovma aveva pronunciato parole di incoraggiamento alla ristrutturazione del luogo, e recitato una preghiera ecumenica, alla presenza dei fedeli della Chiesa Apostolica Armena e di quella Cattolica Apostolica, ricordando la comunione delle due Chiese in nome dei Santi Gregorio Illuminatore evangelizzatore dell'Armenia e di San Giorgio Martire.

A partire dalla fine del 2012 alcuni esponenti della Comunità Armena Barese si sono recati più volte in pellegrinaggio alla Chiesa di San Giorgio, restando in preghiera e girando alcune importanti immagini che oggi forse restano ultima preziosa testimonianza di questo bene perduto dall'incuria e dal degrado. 

La stessa TelepaceArmenia, emittente televisiva in lingua armena dall'Italia, si preparava a trasmettere un servizio giornalistico al fine di promuovere una campagna di sensibilizzazione a favore di questo edifico di culto, con il contributo della comunità barese e in particolare del sign. Seiran Sarkisyan che da tempo è personalmente impegnato in tal senso, attraverso il suo blog Armeni in Italia e il suo canale Youtube 28.08.2013 Chiesa di San Giorgio.
Purtroppo i tempi e la buona volontà di tutti sono stati molto più lenti dei vandali.

@Le foto qui riportate sono di Sergio Chiaffarata che ringraziamo per la gentile concessione.