domenica 19 gennaio 2014

Hrant Dink (2007 - 2014) noi non dimentichiamo!!!




Sono trascorsi ormai sette lunghi anni ma quello che è accaduto al direttore della rivista Aghos, sembra successo ieri. Sono trascorsi ben 7 anni. Qualcuno se ne ricorda appena!
"Posso vedere me stesso nell’inquietudine psicologica di una colomba, ma so che in questo paese gli uomini non toccano le colombe. Le colombe conducono la loro vita fin nel cuore della città, tra le folle umane."
Hrant Dink


Hrant Dink credeva nella possibilità, anzi nel dovere, di convivere: armeni e turchi, cristiani e musulmani. Non per questo rinunciava a scrivere del genocidio degli armeni, ed era stato infatti condannato a sei mesi di carcere per «insulto all’identità turca». I suoi articoli, che possiamo leggere qui raccolti, vivono di questa duplice sostanza: il timore della colomba e la fiducia nella possibilità di condividere emozioni, desideri, pensieri: in una parola l’umanità.
 
dal sito http://www.guerini.it/index.php/l-inquietudine-della-colomba.html