lunedì 16 gennaio 2017

For Armenians of Aleppo «ՀԱԼԷՊԱՀԱՅԵՐ»

copertina dell'evento facebook "Sguardi di pace per Aleppo"

Agli Armeni di Aleppo

versi di Carlo Coppola
Carlo Coppola, Kegham J. Boloyan, Cosma Cafueri

E il turco si scaglia ancora
contro le Nostre Case!
100 anni e uno e due …
Spazza le ossa dei nostri martiri
Sgrana e macella la melagrana rossa
perché effonda altro sangue. 
100 anni e uno e due...
La mezzaluna stellata 
Vuol soverchiare il sacro Ararat. 
100 anni e uno e due…
Fin qui mi ha seguito il pugnale del sultano,
fin sotto le mura di Aleppo,  
nel caravanserraglio mi rincorre il perfido
che prima baciava la mia mano non potendo tagliarla.
100 anni e uno e due…

Mi rincorre lo sgherro, è dietro di me, 
afferra la mia cintola pendente,
un colpo leggiero, riprendo la corsa,
non arriva la voce alla mia gola,
si ferma alla pancia, poi alle gambe. 

Tutto è deserto, la polvere entra nelle scarpe.
Due mucchi di terra 
e tra loro un bimbo che dorme.
Ci sono i suoi genitori sotto quei mucchi,
li ha sepolti egli stesso, a mani nude
e dorme lì accucciato 
per non sentire freddo.

Poco più avanti un altro bambino si attacca alla madre,
ha pochi mesi - l’età di mio figlio -
capelli biondi coprono appena la sua piccola testa.
E’ attaccato alla donna senza un pianto
rantola solo “Zizik”, “Zizik” … 
ma lei con seno proteso non risponde più.

Poco più avanti due bimbe,
scavano con le mani per riparare un’anziana. 
La bimba più grande l’ho riconosciuta 
si chiama Agavni, è la figlia dello scalpellino, 
un cane magro, cui si possono contare tutte le membra, 
le contende un pezzo di farina impastata preso chissà dove. 

E dopo questa visione il Signore mi disse:
«Figlio di uomo, queste ossa potrebbero rivivere?» 
E io risposi:
--- Ossa secche, ascoltate la Parola! io faccio entrare in voi lo spirito e voi rivivrete; 
metterò su di voi dei muscoli, farò nascere su di voi della carne, vi coprirò di pelle, 
metterò in voi lo spirito, e rivivrete.

Ecco su te Aleppo profumata, 
da mille saponi e mille incensi,
si compie la Parola.