domenica 8 maggio 2016

8 maggio 1992 / 8 maggio 2016 La Presa di Shushi


fotografia ufficiale della presa di Shushi 1992
La pianificazione per l'operazione militare iniziata sotto gli auspici del colonnello generale Gurgen Daribaltayan con la guida di Arkady Ter-Tadevosyan
Tutti i fattori militari erano a favore dell'esercito azero. Gli azeri, come sempre, avevano vantaggio in termini di quantità e la qualità delle attrezzature militari; hanno tenuto una superiorità numerica; e anche tenuto le alture e, a causa della posizione strategica di Shushi, la città poteva essere facilmente difesa. 
Pertanto, un attacco diretto da parte delle forze armene non era una valida opzione per Daribaltayan. Inoltre, secondo le convenzioni e le pratiche militari, affinché un'operazione abbia successo, la parte attaccante dovrebbe superare quella dei difensori di almeno 3-4 volte (ancora di più quando quando si attacca una posizione elvelevata), le truppe del Nagorno Karabakh non hanno avrebbero potuto avere tali risorse. 
Invece, in collaborazione con il comandante che avrebbe portato le truppe a Shushi, Arkady "komandos" Ter-Tatevosyan, fu messa a in atto strategia di lanciare diversi attacchi diversivi contro i villaggi adiacenti per stanare i difensori dalla città. Nel frattempo, le forze avrebbero circondano la rocca di Shushi e quindi impedito ulteriori rinforzi. 

Principali Comandanti Militari Protagonisti della Presa di Shushi

Nagorno-Karabakh Republic Arkady Ter-Tatevosyan
Nagorno-Karabakh Republic Samvel Babayan
Nagorno-Karabakh Republic Seyran Ohanyan
Armenia Gurgen Daribaltayan