domenica 3 aprile 2016

Le bombe Azere portano morte in una scuola media

il piccolo martire Vaghinak Tatuli Grigoryan

Questo bambino Vaghinak Tatuli Grigoryan, è stato ucciso dalle bombe Azere. Aveva dodici anni e si trovava nel cortile della scuola. Le milizie Azere sono vigliacche, come e più dei loro padrini turchi, sparano basso per colpire gli innocenti i bambini. Il loro atto è deliberato perché colpendo una scuola essi vogliono distruggere la cultura armena e colpendo i bambini vogliono impedire che essi diventino a loro volta adulti. 
La comunità internazionale dovrà tenere anche di questa perversione. Noi piangiamo questo bambino, e preghiamo per la sua anima che certamente il Signore nella Sua bontà avrà accolto immediatamente. Speriamo e preghiamo per la salute di altri due bambini ricoverati in ospedale e colpiti dalla stessa bomba.